Pensieri sparsi di un sabato mattina

Incredibile come certi ricordi ti prendano ad un tratto in un sabato mattina vacanziero, in un momento in cui la vita ti sorride finalmente, quasi a ricordarti che le sofferenze e gli errori sono il prezzo da pagare per una vita “vera”. Tornano in mente persone, luoghi, momenti, che sono stati e che non sono più. Tornano alla mente amici ed amiche, compagni di vita e amori spezzati, e tutto quello che ne rimane è un ricordo che ormai comincia a sbiadire nelle nebbie del tempo. Inutile cercare i paroloni o le frasi a effetto per mettersi alle spalle quel pizzico di malinconia che ti prende di fronte all’oblio del tempo e delle vite che sono state intrecciate alla tua. Un alzata di spalle è l’unica risposta, un sorriso, un tocco di malinconia dietro allo sterno… e poi si va via… per ricominciare. A pensarci bene ci sono anche adesso luoghi, momenti, persone, che rendono meraviglioso questo presente. Mai dimenticare chi c’è adesso per chi c’è stato ieri. Al passato devi un sorriso ed una lacrima, al presente devi i tuoi respiri… al futuro le tue speranze. See you in the future.

Per quanto siano dolorosi i ricordi, dimenticare significa morire. E, nella misura di tutte le cose, nulla che sia davvero vivo vuole davvero morire. (Richard Chwedyk, The Measure of All Things, Urania Millemondi n.40, pagg.105-108. Traduzione di Pietro Anselmi.)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: