21° Puntata


Rieccomi a scrivere…dopo tanto tempo…forse troppo….quante
cose sono successe dall’ultima volta in cui mi sono messo di fronte al
mio monitor a scrivere ed a mettere un po’ d’ordine in questa mia
vita…..a riordinare i miei pensieri….le mie riflessioni…..i miei
dolori e le mie gioie.
Stasera torno a scrivere…un po’ per
promessa….alla mia adorata cuginetta Valentina…un po’ per me
stesso…perchè ne ho bisogno…perchè mi aiuta a fare chiarezza nella
mia vita……..oltre che a fare pulizia di quanto e ‘quanti’ devo
buttar fuori dalla mia vita. Come voi ormai dovreste
sapere….perlomeno per averlo letto nella precedente puntata….è mia
abitudine cercare di essere comunque me stesso….e in questo modo
rischiare….pur di riuscire a trovare le persone ‘giuste’. Rischiare
di incontrare un gran numero di perosne ‘sbagliate’…..che
costantemente mi capitano per strada…e da cui a volte non so
guardarmi…non so difendermi…e finisco per farmi, in un modo o in un
altro, ferire.
Mi affeziono velocemente alle persone, a volte
sbagliando, finendo per poi pagarne le conseguenze….ma del resto è un
rischio che devo correre….pur di non perdere invece per strada quanti
invece meritano e ricambiano il mio affetto.
Mi fermo
però…preferisco non andare avanti…..perchè non ho voglia di
scrivere questa puntata per quanti non meritano nemmeno di essere fra i
miei pensieri….quindi adesso vedrò di dedicarmi, invece, a quanti
meritano ben più di una semplice citazione.
Devo iniziare quindi
questa puntata con un saluto particolare….un saluto ad una persona
che non è più fra noi…….il mio caro zio Felice!
Se ne va un piccolo grande pezzo della mia famiglia…..se ne va comunque una persona speciale……
Ho
avuto modo di riflettere molto in questi giorni trascorsi dalla sua
scomparsa…..e ancora più forte è in me la convinzione che nella vita
bisogni sempre essere se stessi…godere sempre e in ogni istante delle
fortune della vita…….e soprattutto……..fare in modo che non
manchi mai l’affetto alle persone a cui vogliamo bene…….non bisogna
mai dare nulla per scontato nella vita……..anche un semplice ‘ti
voglio bene’ che a volte consideriamo scontato……banale…..quasi
superfluo……è invece importante…….e non smetterò mai di dirlo
alle persone a cui ne voglio…..perchè non voglio sprecare nemmeno un
attimo di questa vita……e voglio che loro sappiano sempre di essere
amate…e che se ne ricordino in ogni momento……..
E penso che
nella vita non ci si debba mai vietare nulla adducendo come motivo il
fatto che la si può ottenere comunque più avanti nel tempo…….e non
posso fare a meno di ricordare in questo il mio caro zio…….che
tante volte ci ha chiesto di fermarci a Villa, di scendere ai traghetti
invece di attraversare lo stretto ed arrivare fino in Sicilia, per
poter passare un giorno…….uno solo….con me e la mia
sorellina……..ma noi abbiamo sempre evitato….perchè significava
arrivare li nella notte…..farlo restar sveglio per venirci a
prendere….e poi fargli fare troppa strada in auto il giorno dopo per
riportarci a casa………
Strano……io nel destino non ci ho mai
creduto…….però non posso fare a meno di sorridere…seppur con una
lacrima a rigarmi il viso…pensando a come poi siamo arrivati a Villa
la sera prima del suo funerale…..proprio così…..come tante volte
lui ci aveva chiesto……fermandoci ai traghetti alle 3 e mezza del
mattino……

La vertigine non è paura di caderema voglia di volare……..



Sin
da bambino il mio desiderio più grande è stato quello di poter
volare….magari di raggiungere le stelle…o almeno di poter fluttuare
per aria come Peter Pan. Ed infatti il mio sogno ricorrente era proprio
quello di librarmi nell’aria….lanciandomi dal balcone della stanza da
letto dei miei genitori…e da li spiccare il volo……libero dalle
catene della forza di gravità. Eppure c’era qualcosa che mi
tormentava…ogni volta che alzavo lo sguardo verso il cielo….provavo
un senso profondo di vertigine….stranamente però…se dall’alto mi
fermavo a guardare una voragine….un burrone……il vuoto sotto i
miei piedi…..allora non provavo nessuna paura….non sono mai
riuscito a spiegarmi questa mia particolarità…..queste mie vertigini
anomale……poi l’altra sera……ad un tratto….ascoltando la
canzone di Jovanotti ho un’illuminazione……la vertigine….la mia
vertigine…..non è paura di cadere…ma desiderio di
volare………ecco perchè non ho mai le vertigini se dall’alto guardo
in basso….mentre invece mi prendono ferocemente quando mi ritrovo a
testa alta a guardare il cielo.



l’unico pericolo che sento veramente è quello di non riuscire più a sentire niente


tutti
noi ci chiediamo continuamente che senso ha la pagliacciata della
vita……perchè ci affanniamo continuamente per cercare la felicità
quando poi invece troviamo in ogni angolo miseria…morte…sofferenza
e disperazione…..eppure ci ricrediamo ogni qual volta passiamo anche
sono una mezz’ora di felicità..di serenità….in sincera compagnia di
persone con cui ci sentiamo veramente bene…..ed ecco che ci
ricrediamo….ecco che ci ritorna la voglia di vivere…..ed
inevitabilmente la paura della morte….che è appunto la fine di ogni
sensazione…..la fine della sofferenza…ma anche…….e
soprattutto……di ogni gioia.



Adesso ho giorni buoni e una vita dignitosa
ma non mi piego a una coscienza silenziosa
al futuro porto in dote la memoria
nel cuore rugge l’urlo della storia.
(Novecento – Valerio Sanzotta)


Mi
permetto di aprire una piccola parentesi a riguardo di un progetto che
ho cercato di portare avanti con i miei amici più cari….un progetto
che però sta naufragando nell’indifferenza generale…..Si tratta del
forum Gioventù Palmese….ne parlo in questa sede poichè la maggior
parte di voi che leggete siete appunto palmesi e quindi siete
direttamente interessati, in quanto giovani, in questo progetto.

Sono
deluso…amareggiato……ed anche incazzato parecchio…..perchè mi
rendo conto di come serpeggi in giro una grande attidudine
all’atteggiarsi uomini per poi mostrarsi invece ominicchi……se non
peggio ancora semplicemente
quaquaraquà. Tutti
bravi a lamentarsi….a criticare…..a inveire e sputar sentenze su
tutto e tutti……tutti altrettanto veloci a sparire quando si chiede
loro non tanto di far qualcosa di pratico per cambiare il
mondo…….quanto semplicemente di deicare 10 minuti al giorno del
proprio tempo per proporre le proprie idee e analizzare quelle altrui
per discutere insieme…Ed allora se davvero i nostri giovani sono
questo…..dei
quaquaraquà….allora
è vero che il nostro è una pese che non merita nulla…un paese senza
futuro…..ma non prendetevela con nessuno…..non c’entra la
mafia…..non c’entra la politica…….non c’entra nulla……la colpa
è solo vostra………fate un po’ di autocritica…e lasciate
gentilmente in pace quanti, seppur ladri, hanno almeno la decenza di
non atteggiarsi a brave persone……loro almeno conservano un minimo
di dignità….e se qualcuno si sentirà offeso……..oltraggiato da
queste mie parole sappiate che ne sono felice…perchè vuol dire che un
briciolo di dignità forse ancora vi è rimasta in corpo…….spero
sarete capaci di capire il perchè di queste mie parole……e di
dimostrarmi che ho torto a ritenervi dei volgarissimi
quaquaraquà……ai posteri l’ardua sentenza.



Eccoci
adesso ai saluti….voglio salutare solo due persone questa sera….non
perchè non ve ne siano altri abbastanza meritevoli….ma perchè voglio
rendere speciale il saluto verso di loro….e quindi non me ne vogliano
quanti saranno ‘dimenticati’ questa sera. Il mio affetto e la mia stima
rimane verso di loro immutato.

Volevo quindi salutare per prima la
mia amica Patty…..la nostra ‘pupiddra’ che ha pochi giorni fa
compiuto i suoi 24 anni…..ieri sera abbiamo passato una bellissima
serata…..ed ho avuto l’onore di accompagnarla per la prima volta a
vedere (ammirare) il Vittoriano, meglio conosciuto come Altare della
Patria. Uno spettacolo unico……illuminato durante la notte…….e
da lì poi una splendida passeggiata lungo Via dei Fori Imperiali fino
al Colosseo……splendido anch’esso nella coreografia notturna della
Città Eterna.

Il secondo saluto……non meno importante e
volutamente riservato per ultimo…..va alla mia cuginetta speciale..la
mia adorata Piccola Wendy…..la mia piccola cuginetta che sta
crescendo…..la mia dolcissima Valentina.

Me la sono ritrovata
piccola donna……..io che l’avevo lasciata bambina. E’ una ragazza
veramente speciale……e sono felice di avere una cuginetta
così……peccato per la distanza che ci sapara e ci ha impedito
fin’ora di conoscerci….ma ormai ci siamo ‘ri-scoperti’…..cara
cuginetta tu lo sai che ti voglio tanto bene….e che su di me potrai
sempre contare….ti abbraccio forte forte…

Adesso amici miei vi
saluto…penso di concludere la serata terminando di leggere l’Utopia
di Thomas More……..anche se onestamente mi aspettavo molto meglio
vista la tanta pubblicità che viene fatta di questo filosofo…ma
pazienza……non tutti possiedono il mio talento….nè tantomeno la
mia ‘modestia’.

Se qualcuno di voi volesse commentare o rispondere
con i propri pensieri a questa mia puntata, così come alle precedenti,
lo invito a farlo sul post relativo appunto a questa puntata che
troverete sul mio blog:
http://libero-bright.spaces.live.com/


Quando scadrà l’affitto
di questo corpo idiota
allora avrò il mio premio
come una buona nota.

Mi citeran di monito
a chi crede sia bello
giocherellare a palla
con il proprio cervello.

Cercando di lanciarlo
oltre il confine stabilito
che qualcuno ha tracciato
ai bordi dell’infinito.






LiberaMente Libero,
il Vostro Filosofo di Merda!

eternamente Peter Pan……

Annunci

5 Risposte to “21° Puntata”

  1. La vertigine non è paura di caderema voglia di volare……..
    Se è vero  ke  Lo scrittore è colui ke riesce a universalizzare le sensazioni ke vive, allora tu 6 riuscito a cogliere in pieno  l essenza del suo ruolo…
    Ciao W!!! belle le tue puntate troppo belle! infatti mi domando come si faccia a commentare un tuo scritto ke già s commenta da solo nella sua completezza….nei vari punti ke affronti con così forte ardore ed enfasi …. l incitare a  vivere ogni attimo della vita valorizzando ciò ke può sembrare banale come un TVB, il tuo desiderio di volare, la tua amarezza x il progetto del forum "Gioventù Palmese" ke nn decolla….riguardo quest ultimo punto xò  voglio darti un consiglio! continua a portare avanti le tue iniziative, pur se limitato adx è il  numero di ki "ascolta i tuoi imput" xkè, come dice anke PB, piano piano vedrai ke le "giuste voci" cominceranno a "sprecare fiato" insieme al tuo e a quelli di ki già lo spreca…..Fai bene ad essere incazzato nei  confronti di quei quaquaraquà (m ci metto ank io) capaci sl a criticare e poi altrettanto veloci a sparire quando gli s propone un progetto ke rikiede sl 10 minuti di tempo al giorno … cmq sia "Roma nn si è costruita in un solo giorno" x cui  mio caro "Peter Pan" continua nella tua ricerca di "bimbi sperduti" :)…  
    Per terminare nn posso nn concludere con un semplice…scontato… banale… quasi superfluo ma importante… TVB VIVì :D!!! 
          
     

  2. Leggere le tue puntate è sempre piacevole, c\’è sempre qualcosa di interessante da scoprire, un sentimento o un pensiero che condivido. Spesso ritrovo me ed i miei sentimenti nelle tue parole, e questo mi stupisce, ma al tempo stesso mi fa felice…È qualcosa che mi fa sentire meno sola e meno "incompresa". Condivido pienamente la prima parte della puntata, questa sorta di "selezione" secondo me ci rende migliori, non ci fa accettare passivamente tutte le persone che la vita ci sbatte davanti nel timore di rimanere soli. Sto sperimentando ora cosa voglia dire quello che tu affermi, ho avuto delle amiche (o almeno così le consideravo) che nel fatidico momento del bisogno sono sparite…Restare soli è brutto, ma è ancora più brutto essere circondati da falsi amici, quindi ho deciso di chiudere i ponti. Questo spesso mi rende molto triste, e non mi fa apprezzare la mia vita. Di recente ho saputo che un compagno di scuola ha una brutta malattia, con poche speranze di salvarsi…E quando penso alla mia condizione personale a volte mi prenderei a schiaffi, perchè io nonostante la solitudine, ho una vita per realizzare tutti i miei sogni, professionali e familiari quindi devo essere sempre felice, ringraziare per ogni giorno, anche quelli più brutti. Trovo sciocco pensare a quando la nostra felicità (o infelicità) cesserà di esistere, così facendo non viviamo pienamente i nostri attimi e li sprechiamo in ragionamenti che mai cambieranno il corso delle cose.
     
    Un forte abbraccio
     
    Marta

  3. Giuseppe Says:

    <<Che dire compare,
    scriverti qualcosa è difficile, ma ci tengo tanto anche se risulterà qualcosa di superfluo……… la 21° puntata che hai scritto tocca 2 tematiche fondamentali, tematiche che sono presenti nei miei pensieri di ogni giorno.
    La prima tematica riguarda il saper scegliere o selezionare le proprie amicizie………bhè e su questo vorrei subito mettere un punto, qualsiasi altra cosa detta sarebbe davvero superflua.
    La seconda tematica riguarda quel bellissimo progetto messo in atto del forum….è amaro lo so…..è amaro essere una voce sorda, infatti non c\’è peggior sordo di chi non vuol sentire……..ma sai vincè noi adesso siamo in tre (attivi) e per questi ragazzi adesso le nostre parole sono solo aria……adesso fermiamoci solo per un attimo……. voglio portarti alla mente un articolo che scrivemmo, sperando che il quotidiano la sicilia lo pubblicasse cosa che non hanno fatto forse per loro troppo pungente, "Ribellione o Conformismo" ricordi? Noi alla fine di quell\’articolo dicevamo che quel ragazzo alla fine tornerà nella sua stanza aspettando di uscire in tempi migliori, poichè trovava un muro negli ideali dei giovani troppo legati all\’apparire che all\’essere. Tu ti chiederai perchè dico questo o meglio cosa c\’entra? Bhè adesso, con un\’ esperienza maggiore e con un maggiore senso di ottimismo dico che quel giovane ha sbagliato, quel giovane doveva rimanere per strada e sprecare fiato…tanto fiato. Doveva selezionare, così come tu dici nella prima parte della puntata, poichè in questo modo da un fiato sarebbero diventati due, poi quattro e così dare il via ad una crescita esponenziale, diventando un fastidioso rumore che per forza deve essere sentito…….. ritorniamo al punto in cui ci eravamo fermati…….noi a differenza di quel ragazzo siamo già tre voci siamo già tre persone che sprecano fiato…lo abbiamo fatto nelle piazze, lo abbiamo fatto a scuola andando contro tutti e tutti (persino contro il sistema), lo abbiamo fatto sui vari forum compreso quello del paese, lo stiamo facendo proprio adesso. Tu che butti l\’amo in mare per pescare dei pesci (i giovani) e quando alzi la lenza io metto il retino sotto per evitare che ricadano in mare, quel mare è l\’indifferenza…queste tre voci piano piano aumenteranno di numero fino a diventare quel fastidioso rumore di cui ti parlavo prima e il mezzo per farlo è la provocazione. Provocazione che tu hai fatto nella seconda parte della 21° puntata, bisogna mostrarla la nostra amarezza verso questa comunità di giovani, comunità che si affaccerà fra qualche anno in questa dura e a mio dire piacevole realtà, che è la vita. Bisogna provocarli, dicendo loro che di questo passo si troveranno impreparati, perchè non avranno più le branchie per nuotare in quel mare(branchie che, io identifico nel liceo scientifico del nostro paese), e quindi nel periodo post maturità affogheranno se continueranno a nuotarci dentro, del resto Nietzsche in così parlò Zarathustra ha provato a spiegare che per far si che la massa capisca, qualcuno deve pur cominciare a parlare…….Io continuerò a sprecare fiato e so che tu lo farai al mio fianco, così come sono sicuro che Davide sarà ancor più critico e duro nei confronti di quesi pesci sordi che nuotano in quel mare di indifferenza……….
     
    …..E come dici tu, bisogna sempre dire ciò che pensi alle persone a te care perchè non è mai superfluo quindi: Caro fratello Io ti voglio bene, continua così è questa la giusta strada da percorrere.>>
     
     

  4. Valentina Says:

    Peter…mi ritrovo di nuovo qui a lasciarti un commento, un commento che mi auguro apprezzerai…
    posso dirti che sei riuscito ancora una volta a farmi venire, come mi hai detto tu, i "lacrimoni"…ma non perchè sai come far piangere le persone come dici xD ma perchè in ciò che dici o fai ci metti te stesso, sei sincero…esprimi ciò che senti e provi senza timore e non ti fai condizionare….è una cosa che apprezzo in te, anche se è una dote che spesso fa male….non sempre aprirsi agli altri porta buoni frutti, ma come si dice…"capita"….quindi dobbiamo prenderla così, come capita….:)
    ma cmq, tornando a ciò che hai scritto in questa 21° puntata, anche se ancora non avevo iniziato a parlarne xD, un saluto speciale va a lui, a Felice Di Miceli…tuo caro zio e mio amato nonno ormai scomparso…ci ha lasciati per sempre e mai più lo rivedremo, se non in qualche vecchia foto….ma come ho scritto giorni fa in un intervento dedicato a lui, alla sua scomparsa….."non ci accontenteremo di qualche vecchia fotografia per rivederlo, ma invece alzeremo gli occhi al cielo e la stella più bella e splendente che vedremo splendere sarà come uno specchio del suo sorriso…lo stesso sorriso che porteremo nel cuore…per sempre….."
    lui non ci abbandonerà mai…perchè \’chi ci lascia non ci lascia mai veramente…sarà sempre accanto a noi\’….veglierà sempre su di noi…………………
     
    passiamo al secondo punto che sento di dover commentare…
    "la vertigine non è paura di cadere ma voglia di volare…."
    pensa che queste parole che Jovanotti ha scritto in una sua canzone e che tu qui hai riportato sono stampate a grandi lettere sulla parete della mia classe….sopra la lavagna e la cattedra….spesso mi capita di leggerle, me le trovo proprio davanti…..sono tre anni ormai che le leggo in continuazione, ogni mattina…ogni attimo di quella giornata scolastica così faticosa, così pesante e carica…..e leggendole e rileggendole mi perdo in quelli che sono i meandri più oscuri della mia mente…vago con la fantasia ai miei ricordi di bambina…a quando sentivo parlare di una certa isola che non c\’è dove ci vivevano dei bimbi che non diventavano mai grandi….ma mi chiedevo: \’se non c\’è come fanno a viverci questi bimbi?\’ quante risate mi faccio adesso ripensandoci…
    e poi questo famigerato Peter Pan, questo ragazzo che si libra nei cieli come fosse un\’aquila….che dire di lui? il sogno di ogni bambino, ma che dico, di ogni uomo o donna presente sulla faccia della terra…il sogno di essere sempre giovane come lui, di essere appunto sempre \’bambino\’…….e poi, come dimenticarlo, il sogno di VOLARE…e qui torniamo a questa vertigine, a questa vertigine che non è altri se non il sogno di poter imparare a volare….
    quando ero più piccola mi immaginavo di volare via con Peter, con un po\’ di polvere di fata e qualche pensiero felice…..adesso invece altro che polvere di fata, io sogno la scopa volante!! xD ma questa..è un\’altra storia…..:)
     
    Adesso però concludo caro il mio Peter, mi sono dilungata anche troppo…e credimi, non succede spesso….dev\’essere merito tuo se ciò è avvenuto 😉 quindi, anch\’io voglio lasciarti un saluto speciale….il secondo, perchè il primo va a quel grand uomo che era mio nonno….lo stesso uomo che ancora in molti rimpiangono….lo stesso uomo che adesso alcuni definisco "un grande amico"…………..
     
    Ciao cuginetto, mio grande e grosso Peter Pan…..
    non cambiare mai, non crescere mai, promettimelo….resta sempre così….perchè se cambi tu, se tu cresci…addio isola che non c\’è, addio capitan uncino (….o è nella pancia del coccodrillo? xD), addio bimbi sperduti….addio dolce piccola Wendy……..la tua dolce piccola Wendy……..
    e poi le povere fate, morta l\’isola, nessuno crederebbe più in loro….e morirebbero con essa….
    ci pensi? un mondo senza isola che non c\’è? senza pensieri felici? senza fate rompiscatole?
    non puoi e non devi permetterlo…..l\’isola è l\’unico posto in cui noi, e ripeto noi, bambini possiamo imparare a volare…….
     
    ti voglio tanto bene e per sempre te ne vorrò….
     
    .Vàl℮.
    .Piccola dolc℮ W℮ndy.

  5. Patrizia Says:

    Come premessa ci sono sempre i complimenti per questa tua nuova puntata 🙂 ho sempre piacere nel leggere i tuoi pensieri…riesci ad esprimerti così bene e ci sono sempre spunti per riflettere…tu Vin sei una persona intelligente e si intuisce subito… 😉
     
    In secondo luogo…che dire…sono rimasta sopresa del tuo "saluto speciale" questo post e non posso che essere estremamente felice 🙂 non me l\’aspettavo….grazie….veramente e di cuore…. .
    Eh già per merito tuo ho visto l\’Altare Della Patria hehehehe…ora sarai contento e non sarò più disonorata  XD
    Ad ogni modo è stata una serata molto bella e spensierata e spero ci siano altre occasioni 😉
     
    Chiudo questo mio commento rubandoti un frammento di puntata che riporto qui : "……..fare in modo che non manchi mai l\’affetto alle persone a cui vogliamo bene…….non bisogna mai dare nulla per scontato nella vita……..anche un semplice \’ti voglio bene\’ che a volte consideriamo scontato……banale…..quasi superfluo……è invece importante…….e non smetterò mai di dirlo alle persone a cui ne voglio…..perchè non voglio sprecare nemmeno un attimo di questa vita……e voglio che loro sappiano sempre di essere amate…e che se ne ricordino in ogni momento…….."
    dunque :
    TI VOGLIO BENE… 🙂
    Patty

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: