4° puntata

Da
quando vi sono uomini, l’uomo ha gioito troppo poco: solo questo,
fratelli, è il nostro peccato originale! (Friedrich Nietzsche)

E poi lo chiamavano nichilista il nostro Nietzsche…..

Salve cari amici ed amiche, avete avuto paura che non scrivessi?
Tranquilli…il vostro rompiscatole preferito non vi abbandona….sono
appena rientrato ed ho subito pensato a voi…..

Oggi ho avuto una giornata molto movimentata e non ho nemmeno
avuto il tempo di esercitare il mio diritto di voto, cosa che
ovviamente farò domani. Ricordate di cosa vi parlavo ieri? Delle cose
veramente importanti nella vita!!!! Bene…oggi ho vissuto una giornata
all’insegna proprio di ciò che nella vita ha più importanza…

I miei cuginetti mi hanno massacrato…non è molto facile tenere a
bada 4-5 piccole pesti pronte a tutto! Eppure fidatevi….non sono
molte le cose che possono darti una gioia simile a quella di vedere
tanti bambini che ti tirano la maglietta perchè vogliono giocare o
essere presi in braccio.

Ok, la smetto di tediarvi con questa storia di cui non interesserà
nulla a nessuno…e torno invece alla frase sopra citata del mitico
filosofo.

Per qualcuno quell’uomo ha rappresentato una corrente di pensiero
che tendeva a svilire l’uomo e il significato della vita. Per me, e per
fortuna non solo per me, si tratta invece di una ventata di aria libera
che spazza via secoli di superstizione e oscurantismo. In un colpo solo
egli riuscì a cambiare il cammino della filosofia occidentale, che fino
a quel momento non aveva mai abbandonato l’ipotesi divina.

E in quella frase egli racchiude molto del suo grandioso
pensiero……l’uomo infatti nasce libero…senza colpe…ne tantomeno
meriti….e tutto ciò che verrà spetta a lui e solo a lui….rendiamoci
conto cari amici ed amiche che solo a noi spetta scegliere della nostra
vita e di come viverla…prendiamo coscienza di questo principio
fondamentale e facciamo le nostre scelte…con la consapevolezza di
essere noi stessi gli artefici delle nostre vittorie…o delle nostre
sconfitte.

Comincio a sentirmi stralunato dal sonno (magari si era già capito
da quello che ho scritto)….ma prima di lasciarvi e darvi appuntamento
alla prossima puntata voglio proporvi un pezzo simpatico che fa
sorridere…ma anche riflettere:

I preti, le suore, i frati,
quando voglion dedicare la vita a Dio fanno digiuno, cioè non mangiano
e non fanno l’amore, contravvenendo agli unici due ordini che ha dato
Dio. Ora, quando li rincontrerà nel Giudizio universale, si incazzerà
un po’: «Frati, preti, suore, venite qua un secondo. Scusate, io avevo
detto: “Crescete e moltiplicatevi”. E voi digiuno e castità! Ma forse
non avete capito! Ma dovevo dire proprio: “Mangiate e trombate”? Io non
volevo scriver parolacce nella Bibbia ma… levati codesta tonaca e dàgli
sotto, imbecille!».



Liberamente Libero,

Il vostro Filosofo di Merda!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: