dialogo? no censura

salve ragazzi (e ragazze, senno poi c’è qualcuna che mi accusa di essere maschilista)

stamattina con tanta buona volontà e voglia di capire chi diversamente
da me è credente mi sono registrato e ho postato sul forum dei
cattolici romani

ho scritto risposto su tre topik: uno su chiesa e politica, uno sul crocifisso nei luoghi pubblici, uno sui soldi alla chiesa.

ho utilizzato toni diplomatici, ho espresso il mio parere senza attaccare nessuno

vi posso assicurare di aver usato parole diplomatiche, in modo coerente e senza fare propaganda…sisultato? ecco qua:

Citazione:

Nel nostro forum non si fa apologia, implicita o esplicita, di dottrine contrarie a quella cattolica.

Se sei ateo, nella mia sezione, non troverai nulla che ti possa aggradare.

Ho cancellato i tre post tuoi iniziali che, sibillinamente, erano
polemici nei confronti della Chiesa anche se mascherati da discorsi
buonisti.

Pertanto, ti invito a scrivere nella sezione Ecumenismo e dialogo,
dove risiedono anche gli atei e i fratelli di altre confessioni
religiose e la discussione è più libera.

Saluti

Il moderatore

vtr

ci sono rimasto di merda…ecco la mia risposta:

Citazione:

o avrei fatto apologia?

dimmi quello che vuoi…io ho fatto dei discorsi seri e chiari, nel
pieno rispetto di tutti….forse la verità vi fa male? non ho offeso
nessuno….semmai mi sento offeso io di questo trattamento

ero incazzato nero…..

e quello sarebbe un forum? ecco perchè non trovavo nessun messaggio diverso dalle pecorelle……………

Annunci

2 Risposte to “dialogo? no censura”

  1. gabriele Says:

    la censura e l\’impedimento dell\’espressione delle opinioni altrui sono sempre da condannare…chiunque le attui

  2. giovanni Says:

    compà… sono dei bastardi bigotti. La chiesa storicamente non è mai stata aperta al dialogo e al confronto con idee diverse. Ti racconto un episodio: qualche mese fa la mia insegnante di religione sosteneva che l\’uomo nasce con una propria morale che è oggettiva per tutti i popoli e tutte le religioni. Io le ho detto di non essere d\’accordo citando l\’esempio del cannibalismo, che per noi è qualcosa di brutale e di orrendo, mentre per altri popoli e altre etnie è una consuetudine. La professoressa è andata su tutte le furie…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: